BIORIVITALIZZAZIONE

La biorivitalizzazione e ridermalizzazione
Stimolare significa lavorare sul derma, indurlo alla produzione di acido ialuronico, collagene ed elastina, che sono le tre componenti principali della matrice extracellulare. Le pelli giovani sono quelle che traggono il maggiore giovamento da questo trattamento, perché la loro risposta è più rapida ed efficace: la pelle invecchia più lentamente perché la rigenerazione cellulare la tiene al riparo dagli effetti del tempo. Il meccanismo rigenerante della biorivitalizzazione non corregge e non nasconde i difetti – non spiana le rughe – ma migliora qualitativamente le caratteristiche della pelle, rendendola più luminosa, compatta, idratata e giovane, attenuando le rughe più sottili. Ecco perché è consigliabile anche per pelli giovani, ma magari disidratate, sciupate o stressate. Senza un’adeguata prevenzione invecchieranno più velocemente e più difficile sarà rimediare ai danni che oggi possono essere riparati naturalmente, con le risorse stesse dell’organismo.

In linea generale il trattamento biorivitalizzante si effettua per cicli, dunque una singola seduta non ha senso: si opera nell’ottica di un trattamento che continui nel tempo. Un primo ciclo può essere composto di 4-6 sedute, di cui le prime tre a distanza di 15-20 giorni perché la pelle ha bisogno di riprendersi. Successivamente si lavorerà per il mantenimento dei risultati acquisiti, per cui sarà sufficiente una seduta ogni 30-40 giorni. I risultati di un programma di biorivitalizzazione sono evidenti fin da subito: dopo la prima seduta, infatti, la pelle appare sensibilmente più idratata e turgida, prova visiva che le sostanze contenute nella biorivitalizzazione cominciano a lavorare immediatamente. E va considerato che i risultati si potenziano ulteriormente una volta stabilizzato il prodotto: i benefici di ogni seduta si sommeranno in maniera sinergica ai risultati precedenti. Il trattamento biorivitalizzante non è uguale per tutti i casi e tutte le situazioni.

A distanza di un paio di settimane, si inizieranno a vedere anche gli effetti legati alla stimolazione della rigenerazione tissutale: la pelle diventa gradualmente sempre più luminosa, compatta, elastica, attenuando le piccole rughette dove sono presenti. Questo risultato acquisito in breve tempo, nel lungo termine si consoliderà e stabilizzerà, e questo ancora di più nel corso del mese successivo. Il miglioramento determinato da ogni seduta si sommerà ai risultati delle sedute precedenti. Per le iniezione biorivitalizzanti si utilizzano aghi sottilissimi, che non lasciano segno se non, talvolta, lividi appena visibili che scompaiono nel giro di qualche giorno. Prima del trattamento si consiglia di evitare di assumere antinfiammatori non steroidei almeno una settimana prima della seduta. Altre piccole accortezze: servirsi dopo ogni seduta dello schermo solare, anche d’inverno, ed evitare di massaggiare le zone interessante dal trattamento. I costi di questi trattamenti variano a seconda della tipologia di biorivitalizzazione che viene effettuata, e possono oscillare tra i 100 ed i 200 euro. In conclusione, la biorivitalizzazione è un trattamento fondamentale, perché se è vero che non corregge le singole rughe, è però assodato che migliora qualitativamente le caratteristiche della pelle, rendendola più luminosa, compatta, idratata e giovane: questo risultato complessivo fa sì che inevitabilmente si attenuino anche le rughe più sottili.

Lo STUDIO MEDICO BEARZI propone diversi tipi di biorivitalizzazione ognuno adatto ad un diverso problema e ad una specifica pelle

Restylane Skinboosters ©

Nel tempo, la nostra pelle può perdere la sua luminosità naturale. 1 Ora è possibile migliorare la pelle dall’interno. Restylane Skinboosters infonde un sottile strato di micro-gocce di acido ialuronico sotto la superficie della pelle, dove attira acqua e fornisce idratazione profonda a lungo termine.

Restylane Skinboosters ripristina la composizione naturale della pelle. Aumenta l’elasticità della pelle 2 e noterai una riduzione della rugosità della pelle. 3 La pelle diventa liscia e idratata per un aspetto fresco e sano

Aree di trattamento 

Restylane Skinboosters apporta idratazione e morbidezza ad aree che sembrano secche, che hanno perso elasticità o dove hanno iniziato ad apparire rughe e rughe. Restylane Skinboosters può essere utilizzato sulla pelle del viso, del collo, del decolleté e delle mani. Gli studi clinici dimostrano l’impatto duraturo dei restylane skinbooster. I medici hanno riferito che i Skinbooster Restylane hanno dato ai loro pazienti una pelle più liscia e dall’aspetto più radioso. 4

Il tuo trattamento 

Restylane Skinboosters aumenta gradualmente l’idratazione e la levigatezza della pelle. Un tipico programma di trattamento inizia con 3 sessioni di trattamento, a distanza di 2-4 settimane. Noterai un miglioramento dopo la prima sessione, ma l’effetto completo sarà visibile dopo l’ultima sessione. Dopo questi trattamenti iniziali, i trattamenti di mantenimento sono in genere raccomandati ogni 4-6 mesi per garantire risultati duraturi.

Come funziona

L’acido ialuronico è una sostanza presente in natura che ha una capacità unica di legare l’acqua. Mantiene i tessuti del corpo morbidi, idratati e flessibili.

L’acido ialuronico naturale nel corpo si forma e degrada rapidamente (in 24 a 48 ore). Per far durare più a lungo l’acido ialuronico in Restylane Skinboosters, per diversi mesi o addirittura un anno 5, la degradazione viene ritardata reticolando le molecole di acido ialuronico. 6 In questo modo, Restylane Skinboosters formerà piccoli “serbatoi” di umidità sotto la superficie della pelle, dandoti idratazione e luminosità durature.

Riferimenti 

  1. Koblenzer CS. Clin Dermatol 1996; 14 (2): 171–7; Matsubara et al. Skin Res Technol 2012; 18 (1): 29–35; Finn CJ et al. Dermatol Surg 2003; 29 (5): 450–455.
  2. Gubanova EI et al. J Drugs Dermatol 2015; 14 (3): 288–98.
  3. Kerscher M et al. Dermatol Surg 2008; 34 (5): 720–6.
  4. Lee BMet al. Arch Plast Surg2015; 42 (3): 282–287
  5. Gubanova EI et al. J Drugs Dermatol 2015; 14 (3): 288–98.
  6. Williams S et al. J Cosmet Dermatol 2009; 8 (3): 216–255.

HA Biorivitalizzante – MonoDermà GIULIANI ©

Linea professional / HA Biorivitalizzante

Gel intradermico sodio ialuronato

HA Biorivitalizzante Monodermà per contrastare l’invecchiamento della pelle! Monodermà HA bio-revitalising gel, migliora il tono e l’elasticità della pelle e stimola la rigenerazione del collagene e dell’elastina.

  • DESCRIZIONE
  • Monodermà HA è un gel intradermico sterile, biodegradabile e isotonico. Utile per le procedure di biorivitalizzazione cutanea; una procedura medica-estetica, mini invasiva, che consente di riattivare i normali processi di turn over cellulare sommando biointegrazione e biostimolazione.
    Scopo del trattamento è donare alla pelle il giusto grado di idratazione, turgidità, plasticità e viscosità.
  • INDICAZIONI
  • nel processo fisiologico dell’invecchiamento della pelle, tra i cui effetti si annoverano l’ispessimento dello strato corneo (ruvidità e minore luminosità della pelle) e l’alterazione delle fibre elastiche del derma (rughe),
  • nel processo di riparazione del tessuto dermico, nei casi di esiti cicatriziali in seguito a traumi cutanei superficiali (es. cicatrici da acne e varicella)
  • PROTOCOLLO
  • 20 mg/ml di sodio ialuronato, sodio cloruro, sodio fosfato monobasico biidrato, sodio fosfato bibasico dodecaidrato, acqia p.p.i.
    Una siringa contiene 2,0 ml di gel apirogeno, sterilizzato con calore umido.

4 Light Laser ©

Low Level Laser Therapy

L’innovativo protocollo laser brevettato da Giuliani

MonoDermà / Linea professional / 4 light laser

Monodermà Tech è un Low Level Laser portatile ad effetto YAG (yttrium aluminium garnet) a 4 lunghezze d’onda per la biostimolazione dei tessuti a profondità different

Cos’è la Low Level Laser Therapy?

La Low Level Laser Therapy (LLLT) è una terapia laser a bassa potenza. È conosciuta anche con il nome di fototerapia o fotobiostimolazione. La tecnica prevede l’utilizzo di un laser depotenziato, ovvero con settaggio a bassa potenza e a raggio defocalizzato diffuso, in grado di generare nei tessuti una risposta biologica intracellulare senza produrre effetti termici.

L’irradiazione luminosa prodotta dal raggio laser fornisce energia alle cellule, le quali rispondono con un miglioramento del metabolismo cellulare e un aumento della circolazione sanguigna nei tessuti.

PROTOCOLLO

LUCE BLU

400-700 nm – Proprietà anti-infiammatorie
(shifting della produzione di citochine)

LUCE ROSSA

650-1064 nm – Nel photo-aging lieve-moderato riduce gli spots, le linee sottili e rende la pelle più morbida – Aumenta la produzione di collagene

Emissione contemporanea delle lunghezze

Photo-cross-linking tessutale dimostrato: l’interazione delle tre lunghezze d’onda combinate “all’utilizzato subito dopo MonoDermà HA Bio-revitalising gel iniettato, consente di ottenere un effetto stabile di photo-cross-linking all’interno del derma

A DIFFERENZA DI ALTRE PROCEDURE DI RINGIOVANIMENTO,  

la ridermalizzazione funziona in 3 direzioni contemporaneamente:

Aiuta a regolare i
processi biochimici nelle cellule

Ripristino del
bilancio idrico

Contribuisce al
blocco attivo dei radicali liberi

Questo triplo effetto si ottiene utilizzando la tecnologia a doppio effetto sinergico: un effetto sinergico derivante da due componenti nel prodotto: acido ialuronico ad alto peso molecolare e acido succinico (sotto forma di succinato di sodio). Questo è il principale vantaggio della procedura di ridermalizzazione

DOPPIA TECNOLOGIA EFFETTO SINERGICO

Acido ialuronico – è un materiale naturale contenuto nei tessuti neuronali, connettivi ed epiteliali

  • Aiuta ad attivare i mediatori antinfiammatori
  • Ripristina e mantiene l’equilibrio idrico
  • Contribuisce alla sintesi di proteine ​​strutturali di base
  • Fornisce supporto meccanico per i tessuti

I preparati a base di acido ialuronico ad alto peso molecolare sono utilizzati per la ridermalizzazione.

Acido succinico – (succinato) è un componente naturale, che si trova in tutte le cellule del corpo

  • Aiuta a normalizzare la microcircolazione, contribuisce al drenaggio linfatico
  • Aiuta a regolare lo scambio di energia cellulare
  • Ha proprietà antiossidanti
  • Aiuta a prevenire danni alla membrana cellulare
  • Contribuisce alla sintesi di proteine ​​strutturali di base

L’acido succinico è stato trovato un componente importante che ha fornito una svolta nel miglioramento della qualità della pelle.